sabato, 16 Ottobre 2021
Pillole d'arteSvagoPrendi un appuntamento con te stesso

Prendi un appuntamento con te stesso

- Pubblicità -

La frenesia di tutti i giorni ci fa spesso dimenticare chi siamo realmente e a cosa ambiamo, trasportandoci inesorabilmente nel vortice della consuetudine delle nostre azioni quotidiane.

Gli impegni, la famiglia con ciascuno i propri ritmi a cui adeguarsi, ascoltare seppur benevolmente i problemi degli altri ci induce ad ignorare gli input esterni che riguardano il nostro vero essere.

Non è sufficiente ritagliarsi sporadicamente qualche momento di solitudine poiché basterebbe a calmarci ma non a ritrovare la lucidità per capire bene come proseguire la propria vita nella giusta direzione. 

Parlare di “giusta direzione” è un’utopia in quanto non esiste in assoluto una strada giusta o sbagliata, ma esistono le scelte, che ci portano ad ottenere o meno ciò che desideriamo dalla vita.

Ciò che bisognerebbe avere il coraggio di fare è dedicare quanto più tempo possibile, non solo pochi istanti, a vivere in modo sano per la nostra mente ed il nostro spirito,

anche a costo di tagliare i ponti con qualcuno o a ridurne i momenti di condivisione se questi ci causano solo ansie e paranoie; in pratica:

non lasciandoci annullare dalle circostanze e dalle persone. 

Dimentichiamo troppo spesso cosa ci piace, dove amiamo passare il tempo libero, quali sono i nostri hobby, chi vorremmo frequentare davvero e quanto in alto vogliamo arrivare nella nostra vita professionale.

La cosa più grave è che non riusciamo a volerci bene; falliamo nel trovare la serenità di cui necessitiamo tutti, indistintamente dal modo in cui abbiamo scelto di vivere.

La situazione mondiale in cui ci troviamo ci ha fatto capire che siamo tutti uguali, che bisogna vivere come si vuole senza aspettare “tempi migliori” oppure che cambi qualcosa attorno a noi;

chi deve cambiare siamo noi stessi ed il modo di approcciare la vita. 

In questi momenti è facile tirare le somme circa i rimpianti che si sono, ahimè, collezionati fino ad ora.

Ciò deve essere uno stimolo in più per ripartire meglio di prima con totale consapevolezza di ciò che si vuole.

Attualmente tutti noi siamo concentrati quasi totalmente sul termine delle restrizioni nazionali, ed anche se cerchiamo di trascorrere le giornate inventando mille nuove cose da fare, agiamo meccanicamente e senza cognizione di causa.

Pensiamo esclusivamente a quale sia la prima cosa che ci piacerebbe fare al termine di questa triste condizione sociale:

  • chi vorremmo vedere,
  • dove vorremmo andare
  • ecc. ecc.

Perché invece di fuggire ancora una volta non ci fermiamo ad incontrare quella parte dimenticata o per alcuni addirittura sconosciuta di noi?

Il primo appuntamento prendetelo con voi stessi; invitatevi fuori a cena in un posto in cui vi piacerebbe mangiare solo in vostra compagnia,

a fare una passeggiata in un luogo in cui poter ascoltarvi e raccontarvi senza smartphone o distrazioni.

Regalatevi stupore, meraviglia, obiettivi nuovi o la forza per realizzare quelli che non siete ancora riusciti a raggiungere.

Capite cosa davvero volete dalla vita e non pretendetelo, agite per ottenerlo. 

Iniziate a vivere davvero, a volervi bene davvero, ad amare davvero, a godere della vita davvero, e se non siete riusciti ad arrivare ai vostri obiettivi pazienza, almeno avrete vissuto davvero.

- Pubblicità -
Articolo precedenteOcho adelante y atràs (otto avanti e indietro)
Articolo successivoParada
- Pubblicità -

Supportaci con una donazione

Più Popolari

Giusy Citro e Simone Ferrara special guest presso la sala”Truffaut” di Giffoni Vallepiana (SA)

Baldosa

Giusy Citro e Simone Ferrara special guest presso la sala”Truffaut” di Giffoni Vallepiana (SA)

Camminata

Seguici su:

1,584FansMi piace
237SeguaciSegui
6SeguaciSegui
41IscrittiIscriviti
- Pubblicità -